Ultimi Tweet

Home » Progetti » Censimenti del verde » Censimento e valutazione della stabilità di alberi lungo strade statali

Censimento e valutazione della stabilità di alberi lungo strade statali

06dic2016

Nel corso del 2015 siamo stati coinvolti in un progetto di censimento e valutazione della stabilità di alberi radicati lungo strade statali di una regione del nord Italia. Complessivamente sono stati censiti e valutati 4.525 esemplari arborei ad alto fusto.
Per ottimizzare le tempistiche di intervento ed offrire un servizio immediato e puntuale abbiamo operato contemporaneamente con due diverse squadre. La valutazione degli alberi è stata effettuata mediante utilizzo del metodo VTA e del protocollo PHC.

L’acronimo  PHC  (Plant  Health  Care)  definisce  una  metodica  attraverso  la  quale  la valutazione  delle  complessive  condizioni  di  vegetazione  di  un  esemplare  arboreo  e  la definizione delle possibili cure, scaturiscono in modo integrato dallo studio delle interazioni fra  il  trattamento  agronomico  (fertilizzazioni,  interventi  fitosanitari,  potature,  scelta  del  sito d’impianto, ecc.), i condizionamenti esterni di carattere biotico (parassiti, patogeni, ecc.) ed abiotico  (fattori  fisici  dell’ambiente)  e  le  interferenze  esercitate  censimento_alberi_1dall’uomo  (inquinamento ambientale, urti accidentali, vandalismo, ecc.). Inoltre, specie in contesti urbani, l’insieme delle variabili sopra esposte possono condizionare non solo la salute della pianta, ma anche la sua stabilità biomeccanica (cioè il pericolo che l’albero o alcune sue parti possano rompersi e cadere); tale fenomeno può verificarsi anche in piante in buono stato vegetativo. Appare quindi necessario eseguire sempre anche una verifica di  stabilità  dell’albero  finalizzata  ad  escludere  un  pericolo  di  caduta  superiore  a  quello definibile come “naturale”, in particolare laddove un ipotetico cedimento può provocare danni a  persone  o  cose.

L’acronimo inglese VTA (Visual Tree Assessment), che letteralmente significa  “valutazione  visuale  dell’albero”,  identifica  una  delle  metodologie  ad  oggi maggiormente  diffuse  in  materia  di  valutazione  biomeccanica  degli  alberi:  attraverso  un esame visuale della pianta si giunge ad individuare l’insieme dei difetti meccanici e biologici di  crescita  cui  possono  corrispondere  difetti  strutturali  degli  apparati  legnosi,  direttamente relazionati  con  le  caratteristiche  di  stabilità;  particolare  attenzione  è  posta  nella  ricerca  di segni specifici in grado di mettere in luce la presenza di cavità interne e di processi di carie delle radici, del fusto o delle branche.

Sugli alberi ha operato una équipe di tecnici Arboricoltori altamente qualificati per questo tipo di interventi e a conoscenza delle più moderne tecniche di analisi e di intervento in pianta, utilizzando tutta l’attrezzatura necessaria per realizzare al meglio e in sicurezza l’intervento di censimento e valutazione della stabilità degli alberi.

Salva

Salva

Salva